PESCARA DEL TRONTO – Notte di dolore e ricordo a Pescara del Tronto, frazione di Arquata del Tronto, dove sono state commemorate le 52 vittime del terremoto del 24 agosto 2016 con una fiaccolata e una messa nel campo giochi, il luogo in cui vennero composte le salme estratte dalle macerie, ora trasformato in memoriale: vi hanno partecipato centinaia di persone, tra cui il presidente del Consiglio Giuseppe Conte, il sindaco Aleandro Petrucci, rappresentanti della Regione Marche, di altri Comuni, associazioni, comitati, parenti delle vittime.

Sono tornati anche alcuni dei soccorritori che operarono nel piccolo paese ormai raso al suolo: la popolazione si è trasferita nel villaggio delle Sae a valle. Due anni dopo il sisma è ancora una feria aperta: ale 3:36 sono stati letti i nomi dei morti scanditi da rintocchi di campana. Il vescovo D’Ercole ha invocato una ricostruzione che non sia “maquillage”, case “che non ci facciano paura”


Copyright © 2019 Riviera Oggi, riproduzione riservata.