ASCOLI PICENO – “Rimosse le deplorevoli scritte apparse nei giorni scorsi sui muri della nostra città“.

Così il 16 giugno, in una nota, il sindaco di Ascoli Piceno, Marco Fioravanti. Ignoti e vandali avevano deturpato delle mure in via Napoli con graffiti offensivi contro Anpi e partigiani scatenando l’ira e l’amarezza del presidente Anpi Ascoli, Piero Perini.

Il primo cittadino afferma: “Condanniamo fermamente chiunque deturpi il bene pubblico e ferisca la nostra Ascoli con spray e vernice. Auspico che anche grazie all’ausilio delle telecamere vengano individuati i responsabili e che questi possano essere sanzionati”.


Copyright © 2020 Riviera Oggi, riproduzione riservata.