ASCOLI PICENO – Controlli della Questura anche nella città delle Cento Torri, nella notte tra il 25 e 26 luglio.

Nel mirino la Movida molesta, l’occupazione di suolo pubblico e le norme anti-Covid. In serata ad Ascoli si erano pure svolte due manifestazioni di parti opposte sul tema dell’omofobia.

Dalla Questura affermano: “Sono state portate avanti dagli organizzatori in modo esemplare, tant’è che ogni partecipante ha potuto esprimere liberamente le proprie idee, con numerose persone a passeggio ferme ad ascoltare”.

Gli equipaggi di Polizia anche a notte fonda hanno continuato a monitorare il centro città ascolano, riscontrando più segnalazioni di schiamazzi e danneggiamenti nelle piazze di San Tommaso e di Sant’Agostino.

“Per il resto, non è stato rilevato nulla di anomalo” concludono dalla Questura. 


Copyright © 2020 Riviera Oggi, riproduzione riservata.