ASCOLI PICENO – Nei giorni scorsi è stato rinnovato per due anni il protocollo d’intesa tra la Prefettura ascolana e la Ferderfarma della provincia di Ascoli Piceno finalizzato all’innalzamento delle attività di prevenzione e repressione dei fenomeni legati alla criminalità predatoria a danno delle farmacie.

Il protocollo firmato dal Prefetto di Ascoli Piceno, Rita Stentella e dal Presidente dell’Unione dei Titolari di farmacia della provincia di Ascoli Piceno, Giovanni D’Aurizio, accompagnato dal Vice Presidente delegato alle Farmacie Rurali, Stefano Strozzieri ed alla presenza dei vertici delle Forze dell’Ordine, intende realizzare una stretta collaborazione tra le parti finalizzata alla promozione e diffusione dell’utilizzo di sistemi di sicurezza e dell’installazione della videosorveglianza nelle farmacie nonché alla programmazione di azioni e progetti condivisi sul tema della sicurezza e della prevenzione e repressione dei fenomeni criminali.

“Tra gli impegni previsti dal protocollo, l’organizzazione di appositi corsi formativi dei titolari di farmacie in materia di prevenzione e sicurezza – si legge in una nota diffusa dalla Prefettura di Ascoli – L’iniziativa si inserisce nell’ambito delle misure in atto volte a realizzare una sempre più efficiente attività di controllo, soprattutto in un momento delicato quale è quello attuale e a tutela degli esercizi farmaceutici che sin dall’inizio della pandemia svolgono un ruolo di grande rilievo”.


Copyright © 2021 Riviera Oggi, riproduzione riservata.