di Lorenzo Ficcadenti

ANCONA – Nel corso della prima Conferenza dello sport e il tempo libero, si è parlato anche dell’incremento dei fondi regionali destinati a sport e tempo libero. A tal proposito, l’assessore allo sport Giorgia Latini ha dichiarato: “Incrementiamo di 1,2 milioni di euro le risorse per lo sport nel 2021 e nel 2023 saranno previsti altri 4 milioni”. I soldi stanziati dalla regione serviranno per supportare le società sportive che a causa del COVID-19 hanno perso molte risorse.

Le risorse COVID di 1,2 milioni, sono state così suddivise:

– 250.000 euro per favorire la ripresa delle attività presso gli impianti natatori ad uso pubblico che abbiano almeno uno dei due lati uguale o superiore a 25 metri lineari (Misura 10 – 45 domande tutte finanziate).

– 950.000 euro per fornire un sostegno economico, complementare a quello governativo, alle organizzazioni del mondo sportivo marchigiano, iscritte al registro CONI (Comitato Olimpico Nazionale Italiano) / CIP (Comitato Italiano Paralimpico), per promuovere e sostenere la ripresa delle attività sportive a seguito delle limitazioni conseguenti all’attuazione delle misure emergenziali legate all’epidemia COVID 19 (Misura 11 – 400 domande, la maggior parte finanziate).

Queste risorse sono state già interamente trasferite al territorio, ad eccezione di poche decine di migliaia di euro della Misura 11, alcune delle quali necessitano di un ulteriore approfondimento istruttorio (in corso) finalizzato a verificarne l’ammissibilità. Le risorse si sommano inoltre alle altre risorse COVID che l’amministrazione regionale ha trasferito a rafforzamento di precedenti interventi di sostegno, individuando ulteriori 84 mila euro che si sono sommati ai 357 mila già stanziati sempre riferiti alla gestione delle piscine.


Copyright © 2021 Riviera Oggi, riproduzione riservata.