ASCOLI PICENO – Si chiama “Ascolinscena” ed è la rassegna teatrale di commedie che accompagnerà la stagione invernale del PalaFolli di Ascoli. Si comincia sabato 17 novembre con “Pijemece nu cafè” della Bottega del Sorriso (Teramo), quindi il 1° dicembre Castoretto Libero, compagnia ascolana, propone “Il Matrimonio” (fuori concorso), il 15 dicembre la Compagnia Donattori di Ascoli propone “Pigiama per sei” (fuori concorso).

Il 2013 si aprirà con la Filodrammatica Firmum, ovviamente di Fermo, con lo spettacolo “Achille Chiabotto medico condotto”, quindi il 16 febbraio dalla Liguria, precisamente da Imperia, ecco “La stanza del delitto” di Ramaiolo in scena. Il 2 marzo, da Gravina di Puglia, “Monsieur Masure” della compagnia Colpi di Scena, quindi il 16 “Il letto ovale” dell’Accademia dei Riuniti di Umbertide, Umbria.

Si torna a parlare in dialetto ascolano il 13 aprile, con lat in “Sono soldi miei” (fuori concorso) e si concluderà il 20 aprile con la premiazione di “Ascolinscena” e, a seguire, lo spettacolo “Tre sull’altalena” del Laboratorio Minimo Teatro di Ascoli.

Inizio spettacoli il sabato alle ore 21. Il biglietto costa 10 euro, mentre l’abbonamento ha un costo di 70 euro (ridotto 60).

Copyright © 2017 Riviera Oggi, riproduzione riservata.
(Letto 98 volte, 1 oggi)