ASCOLI PICENO – Se fosse stata un film la questa Quintana di luglio sarebbe stata degna del miglior Hitchcock, una giostra abbastanza scadente dal punto di vista tecnico ma che è stata un autentico susseguirsi di colpi di scena. Il finale poi un vero e proprio thriller : ultima tornata,  conclude il cavaliere di Sant’Emidio Jacopo Rossi che ha la vittoria praticamente in mano dovendo gestire un vantaggio di quasi settanta punti , ma dopo la terza stoccata al Moro nell’ultima curva il suo purosangue Sensuality Plum sbanda uscendo dal tracciato, si alza la bandiera nera la tornata è nulla, vince Porta Romana in pratica l’unico sestiere ad avere completato tutte e tre le tornate.

Ma andiamo per ordine. Si è iniziati con il pericolo pioggia che incombeva e che ha ritardato sia l’arrivo dei quasi 1.400 figuranti della sfilata al campo che l’inizio della giostra posticipato di quindici minuti causa improvviso scroscio. Stabilizatosi il tempo il primo a dare l’assalto al Moro è stato il cavaliere di Porta Solestà Luca Innocenzi in sella al fenomenale Dorilas ( cinque pali vinti assieme ). E qui il primo colpo di scena. Innocenzi è preciso e veloce come al solito ma esce dal percorso, si alza la bandiera nera che decreta la tornata nulla, così il sestiere favorito è praticamente fuori alla prima tornata. Il secondo colpo di scena avviene con la partenza dell’altro grande favorito, Massimo Gubbini del sestiere di Porta Tufilla in sella a Skippin Dancin, al primo assalto il cartellone rimane attaccato alla lancia, il cavaliere per toglierlo si sbilancia e esce dal tracciato, bandiera nera e il sestiere rossonero tagliato anche lui fuori dai giochi praticamente subito. Così dopo la prima tornata in testa c’è Jacopo Rossi di Sant’Emidio con 640 punti, seguito da Emanuele Capriotti per Porta Romana con 630, terza la Piazzarola e Danny Coppari con 610 e quarta Porta Maggiore con Guido Crotali a 570 punti.

La seconda tornata da molte panalità, i due sestieri al comando non fanno prestazioni brillanti ma qui avviene il terzo colpo di scena : Danny Coppari per la Piazzarola in sella a Debby Devius è protagonista di una buona tornata che potrebbe portarlo in testa ma nel rettolineo finale il cavallo si infortuna sbandando e annullando la tornata. Lacrime per il giovane cavaliere e spavento per il purosangue che viene caricato nell’ambulanza veterinaria, anche Piazzarola è out.

Si arriva così all’ultima tornata con Crotali e Gubbini che si ritirano per problemi al polso, Innocenzi ormai tagliato fuori e quindi con una sfida tra Sant’Emidio e Porta Romana con i rossoverdi sessantasei punti avanti : 1.262 contro 1.196. Scende in pista Emanuele Capriotti con un non particolarmente brillante assalto al Moro, totalizzando in totale 602 punti. Per ultimo tocca a Sant’Emidio : Rossi ha un vantaggio enorme,infatti non spinge sapendo bene che deve solo portare a termine la tornata senza penalità ma poi ecco il colpo di scena finale con la bandiera nera all’ultima curva e il palio che va a Porta Romana scatenando la gioia dei sestieranti rossoblù e gettando nello sconforto quelli di Sant’Emidio. La Quintana è anche questa.

Copyright © 2017 Riviera Oggi, riproduzione riservata.
(Letto 821 volte, 1 oggi)