Foto e video di Valentina Trenta

ARQUATA DEL TRONTO – Giornata di festa, quella del 20 settembre, nell’entroterra ascolano.

Ad Arquata del Tronto è stata inaugurata la nuova scuola realizzata dalla Fondazione La Stampa-Specchio dei tempi. La struttura, aperta agli alunni da qualche giorno, è stata costruita in quattro mesi e presenta molte tecnologie d’avanguardia a disposizione degli studenti.

All’inaugurazione odierna sono presenti il sindaco Aleandro Petrucci, il presidente della Regione Luca Ceriscioli, la commissaria per la Ricostruzione Paola De Micheli, Lodovico Passerin d’Entrèves  per la Fondazione La Stampa e il direttore della Protezione civile nazionale Paolo Molinari.

Presente anche il sottosegretario alla Presidenza del Consiglio Maria Elena Boschi. Naturalmente ci sono pure i bambini che frequentano la scuola, hanno allietato i presenti cantando delle canzoni nonostante la pioggia.

“Scuola bagnata, scuola fortunata – ha scherzato il primo cittadino Petrucci durante il discorso – oggi è una giornata importante per Arquata. Una cerimonia che vuol dire continuità. Ringraziamo Fondazione La Stampa-Specchio dei tempi per questa struttura. Quattro mesi fa abbiamo messo la prima pietra e ora eccoci qui. Grazie di cuore. Inoltre ci hanno promesso una palestra, vedremo se ci accontenteranno”.

Il discorso del sindaco Aleandro Petrucci all’inaugurazione della nuova scuola di Arquata

“Ringraziamo le istituzioni presenti, in particolare il sottosegretario Maria Elena Boschi. L’avevamo vista solo in televisione e ora la vediamo di persona, è sempre bella” dichiara il sindaco che riserva dolci parole alla nuova commissaria Paola De Micheli: “Vasco Errani mi ha assicurato che è molto competente, mi fido. L’ex Commissario rispondeva sempre direttamente alle nostre chiamate per risolvere alcune questioni. Ringrazio anche il presidente della Regione Marche, Luca Ceriscioli che ha imparato a rispondere in maniera diretta al telefono – scherza ancora il sindaco – prima mi rispondevano le segretarie. Insieme all’ente stiamo comunque facendo passi in avanti dopo un inizio difficile. Ringrazio anche le istituzioni religiose”.

Luca Ceriscioli, presidente della Regione Marche, ad Arquata del Tronto

Il presidente della Regione Marche, Luca Ceriscioli, si unisce ai ringraziamenti: “Grazie alla Fondazione La Stampa-Specchio dei tempi per la scuola. Il ritorno della struttura scolastica è importante per un altro rientro tanto atteso in queste terre: il lavoro. Ringrazio i genitori delle comunità perché riportando qui i bambini hanno dato un atto di fiducia fondamentale per il Comune e le istituzioni. La loro fiducia deve essere ben ripagata”. Il Governatore chiude il discorso scherzando con Petrucci: “Dopo la palestra cosa chiederà? Lo scopriremo alla prossima inaugurazione”.

La nuova Commissaria Paola De Micheli parla ad Arquata del Tronto

Ha preso la parola anche la nuova Commissaria alla ricostruzione, Paola De Micheli: “Eredito buone leggi e ordinanze dal lavoro del mio predecessore. Anche i soldi che servono per la ricostruzione. Sono fortunata. Ricominciare dalla scuola è la modalità migliore per ridare un futuro a queste terre martoriate dal sisma – prosegue De Micheli – la solidarietà dimostrata è ulteriore segno di responsabilità per tutti noi. Grazie ai donatori di tutta Italia”.

Maria Elena Boschi prende la parola all’inaugurazione della scuola di Arquata

Maria Elena Boschi, sottosegretario alla Presidenza del Consiglio, ha voluto rivolgere un pensiero agli arquatani scomparsi: “E’ importante ricordare le vittime del sisma che non possono assistere a questa inaugurazione della scuola, importante per la collettività. Oggi Arquata riparte insieme all’anno scolastico – ha affermato – con i bambini mi piace condividere la storia di come nascono le perle. Si trovano in fondo al mare dentro alle ostriche che costruiscono il contenuto prezioso quando si sentono attaccate trasformando il granello di sabbia in perle. Un trauma costruisce una perla, quindi. Anche se tutti ne avremmo fatto volentieri a meno, il trauma vissuto al centro Italia ha costruito tante perle. Vogliamo guardare con ottimismo al futuro perchè ci siamo – prosegue – e voglio rassicurare il sindaco Petrucci e i cittadini. Lo Stato c’è. Grazie comunque a coloro che hanno permesso la realizzazione della nuova scuola, un ottimo punto di ripartenza”.

Lodovico Passerin d’Entrèves, Fondazione La Stampa, legge il suo discorso ad Arquata

Lodovico Passerin d’Entrèves, presente all’inaugurazione della scuola come Presidente della Fondazione La Stampa, ha dichiarato: “Cerimonia semplice ma molto commovente. Oggi la scuola è completata e funzionante. Tecnologicamente molto avanzata. Struttura ecosostenibile. Costruire la scuola è stata una battaglia – ha affermato – un passo dopo l’altro verso la cima è una citazione che mi piace. Ringrazio tutti quanti hanno contribuito a questa bellissima realtà. Soprattutto i donatori”.

Dopo la cerimonia, Maria Elena Boschi è stata “presa d’assalto” dai cronisti e telegiornalisti. Il sottosegretario alla Presidenza del Consiglio ha parlato con loro dell’inaugurazione ma anche della ricostruzione dei territori del centro Italia colpiti dal sisma.

 

Copyright © 2017 Riviera Oggi, riproduzione riservata.
(Letto 1.100 volte, 1 oggi)