ASCOLI PICENO – Diffondere nei giovanissimi la cultura del movimento e dello sport, come forma di educazione e prevenzione per creare un buon atleta ma, soprattutto, un buon cittadino. Ecco l’obiettivo del progetto l’Oasi di Asterix , presentato il 28 novembre presso la Ciam ad Ascoli Piceno.

Un’iniziativa, promossa dall’insegnante di educazione fisica Riccardo Spurio in collaborazione con il Comune di Ascoli e con diverse aziende ascolane, rivolta alla Scuola Primaria e dell’Infanzia, e che coinvolgerà in varie attività circa 9000 bambini in tutta la provincia picena. Nello specifico, saranno 1000 circa gli alunni delle scuole della città di Ascoli che prenderanno parte al progetto.

Hanno partecipato alla conferenza stampa il Sindaco Guido Castelli, l’Assessore allo Sport Massimiliano Brugni, il promotore Riccardo Spurio, Giuseppe Marini e Francesco Verniani, rispettivamente presidente e amministratore delegato di Piceno Gas, il presidente degli Amici della Bicicletta Enzo Impiccini, Patrizia Balsamo dell’Atf e Giuliano Tosti titolare della Ciam.

(Letto 43 volte, 1 oggi)
Copyright © 2017 Riviera Oggi, riproduzione riservata.
(Letto 43 volte, 1 oggi)