ASCOLI PICENO – Il Patto per lo sviluppo e la ricostruzione delle Marche arriva al Parlamento europeo.

A Bruxelles il presidente della Regione Luca Ceriscioli e l’assessora alle Politiche comunitarie Manuela Bora hanno presentato al presidente del Parlamento europeo e agli eurodeputati della circoscrizione Italia centrale il report del Patto per il rilancio economico del ‘cratere‘. Il documento, stilato dopo un percorso condiviso con istituzioni e associazioni locali (categorie, sindacali, Conferenza episcopale marchigiana, le quattro Università), prevede progetti che richiedono 2 miliardi di investimenti e una stima di 10mila assunzioni.

Ceriscioli e Bora hanno incontrato anche il vice presidente del Parlamento europeo Antonio Tajani. I finanziamenti provengono dalle risorse aggiuntive, nazionali e comunitarie, disponibili per l’area del cratere sismico e altre da reperire mediante confronti istituzionali con Governo e Ue.

Ceriscioli ha ribadito che l’Europa ha un ruolo fondamentale per approvare e sostenere il Patto.


Copyright © 2019 Riviera Oggi, riproduzione riservata.