ROMA – Con l’assemblea nazionale della CNA andata in scena venerdì 10 dicembre nella cornice dell’auditorium della Concordia di Roma si apre ufficialmente una nuova era per la Confederazione nazionale dell’artigianato e della piccola impresa.

Ripartire. Insieme, tra esperienza e innovazione” il tema scelto per l’incontro di quest’anno, con la relazione di apertura del presidente uscente Daniele Vaccarino – alla presenza di autorità e istituzioni del calibro dei ministri Di Maio, Giorgetti, Orlando e Speranza – ad aprire i lavori di un’intensa giornata dedicata al fare impresa su un territorio che avverte sempre più la necessità di una pronta ripresa economica, nel segno del rinnovamento e della collaborazione reciproca.

Dopo gli interventi della mattinata, nel pomeriggio l’assemblea ha rinnovato le cariche della presidenza nazionale, con Dario Costantini, socio titolare dell’azienda Costantini s.r.l. di Piacenza e già presidente di Cna Emilia Romagna, chiamato a raccogliere l’eredità di Vaccarino.

Buone notizie per il territorio arrivano anche dalla conferma di Gino Sabatini nella presidenza Cna nazionale, nell’ambito della quale ricoprirà la carica di vicepresidente, e dalla nomina della presidente della Cna Picena Arianna Trillini nella direzione nazionale insieme al sambenedettese ed ex presidente Cna Pensionati Marche Ilario Persiani.

“Spero di riuscire a trasmettere l’importanza di far parte di questa associazione – commenta la presidente Trillini – sia in nome delle aziende che rappresentiamo, sia per il contributo che insieme potremo dare al nostro Paese”.

“Con grande orgoglio e senso di appartenenza – aggiunge Francesco Balloni, direttore della Cna Picena – salutiamo l’ingresso di tre esponenti della nostra provincia ai vertici nazionali. Il prestigio di questi incarichi rappresenta un importante segno di riconoscenza e riconoscimento nei confronti della Cna di Ascoli Piceno, che da sempre si impegna nel sistema e per il sistema”.

Rivolgendo un plauso al segretario generale Cna Sergio Silvestrini per l’impeccabile gestione dell’assemblea, la Cna Picena – presente all’incontro con una nutrita delegazione – ringrazia sentitamente e si congratula con il presidente uscente Daniele Vaccarino, figura di indubbie capacità e correttezza, per l’impegno e gli sforzi profusi in otto anni trascorsi al servizio di tutti gli associati, augurando al tempo stesso un buon lavoro al neopresidente Costantini per i traguardi da raggiungere negli anni a venire.


Copyright © 2022 Riviera Oggi, riproduzione riservata.