TERAMO – Grande lavoro dei Carabinieri del Nas di Pescara negli allevamenti del Teramano danneggiati dal terremoto dello scorso 18 gennaio, dalla neve e dal maltempo.

In collaborazione con il servizio veterinario della Asl e con l’Istituto zooprofilattico di Teramo, i militari per la tutela della salute hanno visitato nove allevamenti suini, sei ovicaprini, due bovini e due equini ed hanno monitorato il trasferimento di 1.235 suini verso strutture della zona dichiarate agibili.

Le attività sono state avviate lo scorso 21 gennaio dal Coordinamento regionale per l’emergenza zootecnica, che si è tenuto in Prefettura, a Teramo. In quella sede si è stabilito, tra l’altro, di costituire una task force per la vigilanza delle aziende zootecniche in aree colpite da sisma e maltempo.

Centinaia, infatti, gli allevamenti interessati. Cedimenti strutturali, crolli, assenza di acqua potabile, di energia elettrica e difficoltà di approvvigionamento di mangime e foraggio, sono state le problematiche maggiormente riscontrate.

(Letto 67 volte, 1 oggi)
Copyright © 2017 Riviera Oggi, riproduzione riservata.
(Letto 67 volte, 1 oggi)